Perdita di Capelli: Cause, Trattamenti e Prevenzione

  1. Cause
  2. Diagnosi
  3. Trattamenti
  4. Prevenzione
  5. Prospettive a lungo termine

La caduta dei capelli colpisce la maggior parte delle persone nel corso della loro vita in una forma o nell’altra.

Secondo la British Association of Dermatologists (BAD), la caduta dei capelli di tipo maschile colpisce circa la metà degli uomini di età superiore ai 50 anni. Ma una condizione simile può causare anche la calvizie femminile, con circa il 40% delle donne di età pari o superiore a 70 anni che presenta un modello femminile di perdita di capelli. Entrambi i tipi sono genetici e possono portare alla calvizie avanzata.

È naturale perdere da 50 a 100 capelli al giorno e, anche se può sembrare molto, la testa umana media ospita tra i 90.000 e i 150.000 capelli. In un ciclo di crescita dei capelli sano, i nuovi capelli sostituiscono quelli persi in modo così efficiente che è improbabile che si noti la caduta.

Tuttavia, non è sempre così: potrebbe perdere più capelli di quanti ne sostituisca il cuoio capelluto. Se nota un accumulo di capelli intorno allo scarico della doccia dopo lo shampoo o trova più ciocche sulla spazzola, potrebbe avere una qualche forma di perdita di capelli. Può essere temporanea o permanente.

Ma cosa causa la caduta dei capelli? E quali trattamenti sono disponibili?

In questa guida completa alla caduta dei capelli, risponderemo a queste e ad altre domande chiave.

Cosa può causare la caduta dei capelli?

Si rechi da un medico o un dermatologo se ritiene di perdere più capelli del solito. Esamineranno il Suo cuoio capelluto e discuteranno la Sua storia medica per cercare di identificare un motivo per il Suo diradamento, come una delle seguenti cause.

Perdita di capelli ereditaria

La calvizie è la causa più comune, ereditata da uno o più genitori. È probabile che mostrerà segni di perdita di capelli se è diffusa in famiglia.

Ormoni sessuali specifici, come il diidrotestosterone (DHT), possono innescare la caduta dei capelli ereditaria a qualsiasi età, anche durante la pubertà. La condizione può iniziare a manifestarsi come un’interruzione improvvisa del ciclo di crescita dei capelli, con i nuovi capelli che impiegano più tempo a svilupparsi.

Fluttuazioni ormonali

Un altro potenziale catalizzatore per la caduta dei capelli sono i cambiamenti ormonali, spesso dovuti a:

  • Rimanere incinta
  • Partorire
  • Menopausa
  • Interruzione della pillola contraccettiva

Condizioni mediche e farmaci

In alternativa, anche situazioni traumatiche fisiche o emotive, malattie e interventi chirurgici possono scatenare la calvizie. In questi casi, però, i capelli possono iniziare a ricrescere nel tempo senza bisogno di cure.

Le seguenti condizioni mediche possono innescare la caduta dei capelli:

  • Alopecia areata (che induce il sistema immunitario ad attaccare i follicoli)
  • Tigna e altre infezioni del cuoio capelluto
  • Malattia della tiroide
  • Lichen planus, lupus e altre condizioni che causano cicatrici
  • Tricotillomania, altrimenti nota come disturbo da strappamento di capelli
Alopecia areata: cos’è e come provoca la caduta dei capelli ?

Anche i farmaci possono essere responsabili, in particolare quelli che trattano:

  • Alta pressione sanguigna
  • Depressione
  • Artrite
  • Problemi cardiaci
  • Cancro

Shock e cause dovute allo stile di vita

Potrebbe iniziare a perdere più capelli del solito se subisce un grave shock emotivo o fisico. Ciò potrebbe essere dovuto a:

  • Morte improvvisa di una persona cara
  • Una febbre estremamente alta
  • Drastica perdita di peso

Altre cause potrebbero non essere dovute a condizioni mediche o trattamenti. Una possibilità è la caduta dei capelli da trazione, che potrebbe essere la causa se indossa acconciature strette esercitando un’intensa pressione sui follicoli pilifero. In alternativa, potrebbe iniziare a perdere i capelli se la Sua dieta manca di nutrienti essenziali come ferro e proteine.

In che modo gli esperti diagnosticano la caduta dei capelli?

Un medico o un dermatologo diagnosticherà i Suoi capelli dopo un esame approfondito e una discussione sul Suo background di salute. Se ha perso molti capelli senza una spiegazione ovvia (ad es. alopecia da trazione), potrebbe avere un problema di fondo che deve essere risolto.

Il Suo medico o dermatologo potrebbe consigliarLe qualcosa di semplice, come cambiare la dieta o prescriver Le un farmaco diverso. Un dermatologo può eseguire una biopsia per raccogliere un campione del tessuto cutaneo se ritiene che la perdita di capelli sia dovuta a problemi autoimmuni o simili.

Tuttavia, anche gli specialisti più preparati potrebbero impiegare del tempo per identificare la causa della caduta dei capelli.

diagnosticano una stempiatura

Come può trattare la Sua perdita di capelli?

Sono disponibili vari trattamenti anticaduta dei capelli:

Farmaci

I farmaci sono spesso il primo passo nel trattamento della caduta dei capelli, con opzioni da banco che includono trattamenti topici applicati direttamente sul cuoio capelluto. Il Minoxidil è il più comune, disponibile come Rogaine. Tuttavia, dovrebbe continuare a usarlo in modo costante per ottenere e mantenere la nuova crescita dei capelli. Il Minoxidil può essere utilizzato insieme ad altri trattamenti, ma può innescare effetti collaterali come l’irritazione della pelle.

In alternativa, potrebbe provare un farmaco su prescrizione invece di un trattamento da banco. La Finasteride è un’opzione popolare per gli uomini affetti da calvizie e deve essere assunta quotidianamente. Può portare ad un aumento della crescita dei capelli e ripristinare i capelli persi, ma può causare una serie di effetti collaterali indesiderati. Ad esempio, può influenzare la libido e la funzione sessuale. La ricerca sulla connessione tra Finasteride e cancro alla prostata è in corso.

Potrebbe optare per un corticosteroide, come il prednisone. Questi sono progettati per replicare gli ormoni prodotti dalle ghiandole surrenali. Possono causare la soppressione del sistema immunitario e una diminuzione dell’infiammazione nelle persone affette da alopecia areata.

Tuttavia, è fondamentale rimanere vigili quando si assumono corticosteroidi per la caduta dei capelli. Possono portare a:

  • Ritenzione di liquidi
  • Aumento della pressione sanguigna
  • Glicemia aumentata
  • Glaucoma
  • Cataratta

Si ritiene inoltre che i corticosteroidi possano aumentare il rischio di:

  • Perdita di calcio dalle ossa (potenzialmente causa di osteoporosi)
  • Infezioni
  • Mal di gola
  • Più lividi (a causa dell’assottigliamento della pelle)

Procedure chirurgiche

I farmaci potrebbero non essere adatti a Lei o potrebbe scegliere di evitarli. In ogni caso, sono disponibili varie procedure chirurgiche.

Trapianti di capelli

L’autotrapianto di capelli è sempre più comune. I chirurghi estraggono follicoli sani del donatore dalla parte posteriore e dai lati del cuoio capelluto. Li impiantano in aree diradate o calve per stimolare una nuova crescita. Se ha una perdita di capelli di tipo avanzato, potrebbe aver bisogno di più trapianti.

L’Estrazione di Unità Follicolari (FUE) è la forma più popolare di trapianto di capelli. Questo ripristina la crescita senza cicatrici visibili.

FUE2 trapianto di capelli

Riduzioni del cuoio capelluto

Una procedura di riduzione del cuoio capelluto comporta il taglio dell’area calva del cuoio capelluto e la sua chiusura con un pezzo coperto di capelli. In alternativa, il chirurgo può semplicemente piegare una sezione del cuoio capelluto con una crescita sana dei capelli su un’area calva.

Un’altra opzione è l’espansione del tessuto, eseguita attraverso due procedure chirurgiche. Nella prima, il chirurgo posiziona un espansore tissutale sotto un’area del cuoio capelluto ricoperta di capelli e adiacente alla sezione calva. L’espansore allungherà il pezzo coperto di capelli per un certo numero di settimane. Durante il secondo intervento chirurgico, l’espansore verrà rimosso e la sezione espansa del cuoio capelluto verrà tirata sulla regione calva.

La chirurgia del trapianto di capelli comporta dei rischi, come qualsiasi altra forma di intervento chirurgico. I potenziali rischi includono:

Potrebbe essere necessario un ulteriore intervento chirurgico se i risultati non soddisfano le aspettative iniziali.

Come può combattere la caduta dei capelli?

Può prevenire la perdita di capelli peggiori in vari modi.

Eviti acconciature strette che esercitano una pressione eccessiva sui capelli e sui follicoli, come trecce e code di cavallo. Possono causare danni permanenti. Allo stesso modo, eviti di tirare o torcere i capelli con forza.

Un’altra misura preventiva è lavare i capelli con uno shampoo delicato formulato per i bambini. Questo potrebbe fare la differenza se di solito usa prodotti che contengono sostanze chimiche aggressive.

lavaggio dei capelli

Inoltre, non lavi i capelli ogni giorno a meno che non siano incredibilmente grassi. E non strofini i capelli troppo energicamente con un asciugamano per asciugarli; invece, li tamponi delicatamente.

Riduca gli strumenti riscaldati che usa per asciugare e modellare i capelli, come asciugacapelli e piastre per capelli. Passi alle impostazioni più basse disponibili se non può evitare del tutto gli strumenti per lo styling riscaldati. Potrebbe anche scoprire che la salute dei Suoi capelli migliora se elimina o riduce al minimo i prodotti coloranti, le decolorazioni e i trattamenti di restyling (ad esempio le permanenti).

È possibile curare tutte le perdite di capelli?

Alcune misure preventive e trattamenti per la caduta dei capelli sono più efficaci di altri. I farmaci possono stimolare una nuova crescita in un paziente ma non in un altro. Assumere più ferro e proteine ​​potrebbe impedire un’ulteriore progressione della caduta dei capelli, oppure no.

Tuttavia, le ultime tecniche possono ottenere risultati incredibili: il metodo FUE2 ha tassi di successo del 90 – 95% e i nuovi capelli ricresceranno entro 12 – 18 mesi dopo il trattamento.

FAQ

Quando bisogna preoccuparsi per la caduta dei capelli?

Fin quando il numero di capelli che cadono giornalmente si aggira attorno alle 50-100 unità, il fenomeno è fisiologico. Si parla di caduta dei capelli anomala o patologica se si perdono più di 100 capelli al giorno e la loro caduta è superiore al numero dei capelli in fase di crescita.

Cosa vuol dire quando si perdono i capelli?

Bisogna ricercare le cause della caduta dei capelli in forma acuta nelle malattie infettive croniche, nello scarso apporto di cibo, nei problemi endocrini, nelle nevrosi e nelle depressioni, oltre che nell’uso prolungato o eccessivo di determinati farmaci.

Cosa fare per fermare la caduta dei capelli?

I rimedi più adatti per la caduta dei capelli:
1. Finasteride: Interrmope l’effetto ormonale sul follicolo pilifero
2. Minoxidil: (Regaine 5%) lo trovi in formato schiuma o lozione
3. Atri rimedi: Si può ricorrere anche al cortisone e al ketoconazolo

Come capire se la perdita di capelli è normale?

Tenendo presente l’alternanza delle fasi di crescita e di riposo dei capelli, la loro caduta in un numero giornaliero che va dalle 50 alle 100 unità può essere condiserato un fenomeno naturale.

Ultima revisione medica del 22 Novembre 2022