Quanti Capelli Si Perdono al Giorno – Parere di Esperti

  1. Normale perdita di capelli
  2. Ciclo di vita dei capelli
  3. Diradamento vs. caduta di capelli
  4. Cause di diradamento
  5. Quanta perdita di capelli è eccessiva?
  6. Come fermare la caduta dei capelli
  7. Conclusione

La caduta dei capelli è una cosa perfettamente normale che tutti noi sperimentiamo ogni giorno.

Che si tratti di farci la doccia, spazzolarci o acconciarci i capelli, o semplicemente cambiarci i vestiti, perdiamo i capelli continuamente senza nemmeno rendercene conto: fa semplicemente parte del naturale ciclo di rinnovamento del nostro corpo.

Ma a volte, specialmente quando vediamo grandi ciuffi di capelli sul nostro cuscino, nella nostra spazzola per capelli o raccolti nello scarico della doccia, temiamo il peggio e diventiamo paranoici che possa essere in gioco qualcosa di più sinistro.

Sebbene la caduta dei capelli sia normale, esiste ovviamente una soglia. E a volte, hai ragione a essere cauto rispetto al graduale diradamento, poiché potrebbe emergere una condizione sottostante.

Questo articolo ti aiuterà a scoprire cosa è normale e cosa è motivo di preoccupazione. Esploreremo i fattori scatenanti più comuni per il diradamento e la caduta dei capelli ed evidenzieremo semplici cambiamenti che puoi apportare per migliorare la qualità (e la quantità) dei tuoi capelli!

Quanti capelli si perdono al giorno?

L’American Academy of Dematgolistis stima che la persona media perde tra i 50 e i 100 capelli al giorno. Anche se potrebbe sembrare un numero elevato, devi ricordare che abbiamo oltre 100.000 follicoli piliferi, che possono più che far fronte a questa perdita.

Le donne tendono a perdere più capelli ogni giorno rispetto agli uomini, a causa delle maggiori acconciature, dei prodotti per la cura dei capelli, delle tinture e dei trattamenti e della crescita dei capelli più lunghi.

Le donne hanno anche maggiori probabilità di perdere i capelli in anticipo a causa di eventi chiave della vita come la gravidanza e la menopausa.

Quanti capelli si perdono al lavaggio?

Poiché stai attivamente lavando, pulendo, asciugando e tirando i capelli durante la doccia, puoi aspettarti di perdere più capelli.

Le persone con i capelli più lunghi possono aspettarsi una perdita media di 150-200 ciocche. Le acconciature più corte e sottili possono aspettarsi di perderne meno.

Potresti perdere più capelli se non ti lavi i capelli regolarmente, poiché c’è un aumento dell’accumulo di sporco e forfora che può essere abrasivo durante il lavaggio.

Se noti una caduta prolungata dei capelli, questo potrebbe indicare che stai vivendo una condizione di caduta dei capelli.

Ricorda di essere delicato quando lavi e asciughi i capelli, usa un pettine adatto con movimenti delicati e, ove possibile, evita di applicare tecniche di styling a caldo come piastre per capelli, arricciacapelli o asciugacapelli ad alte temperature per ridurre la caduta dei capelli.

Il ciclo di vita dei capelli

il ciclo di crescita dei capelli regola la crescita e la caduta dei capelli

Ogni capello del tuo corpo segue il proprio ciclo di vita. Ci sono quattro fasi, il cui completamento richiede all’incirca dai due ai cinque anni. Diversi capelli possono trovarsi in fasi diverse in un dato momento.

Le quattro fasi includono quanto segue;

  • La fase anagen è un periodo di rapida crescita in cui le cellule si dividono per formare nuovi capelli. Fino al 90% dei capelli è in questa fase.
  • La fase catagen è una breve fase di transizione che dura da due a tre settimane. Circa il 2% dei capelli si trova in questa fase, in cui la crescita rallenta e si arresta e il follicolo pilifero inizia a ridursi.
  • La fase telogen è anche nota come fase di riposo. I tuoi capelli non crescono né cadono, anche se una ciocca nuova di zecca sta iniziando a svilupparsi e sostituirla.
  • La fase exogen è l’ultima fase, in cui i capelli vengono espulsi. Successivamente, il follicolo rientra nella fase anagen e crescono nuovi capelli.

Naturalmente, vari fattori possono influenzare il ciclo di crescita dei capelli e la velocità con cui i capelli cadono.

Questi includono la tua dieta e nutrizione, quanto bene pulisci e ti prendi cura dei tuoi capelli e traumi fisici come acconciature dure e tirature di capelli per diminuire il tasso di caduta dei capelli.

Diradamento dei capelli vs. caduta dei capelli

Sebbene il diradamento sia una parte fondamentale del ciclo di crescita naturale dei capelli, alcuni fattori possono influenzare la caduta prematura e impedire al follicolo pilifero di rientrare nella sua fase di crescita.

Quindi ciò che potrebbe iniziare come semplice diraadamento dei capelli potrebbe portare alla caduta permanente dei capelli.

Una delle principali cause di questa escalation è uno squilibrio ormonale causato dal diidrotestosterone, altrimenti noto come DHT.

Il DHT è un androgeno (ormone sessuale) presente sia negli uomini che nelle donne e deriva dal testosterone. Inizialmente, aiuta gli uomini a sviluppare attributi maschili, ma ha effetti negativi quando raggiunge i capelli del cuoio capelluto.

La caduta dei capelli si verifica quando il DHT riduce i follicoli piliferi, impedendo loro di supportare una nuova crescita.

Alcune persone sono molto più sensibili al DHT rispetto ad altre e la sua genetica pensata può renderti predisposto allo sviluppo della calvizie maschile.

Se uno dei tuoi genitori ha sviluppato la caduta dei capelli, c’è una maggiore possibilità che lo farai anche tu.

La maggior parte degli specialisti e dei professionisti della cura dei capelli utilizzerà la scala Norwood per diagnosticare l’estensione e la gravità della calvizie maschile.

La scala ha sette fasi, ognuna delle quali ha criteri e modelli specifici che il medico utilizzerà per aiutare a formulare un trattamento appropriato.

Cause di eccessivo diradamento dei capelli

Se noti che cadono grandi ciocche di capelli, molto probabilmente stai soffrendo di un’eccessiva caduta dei capelli. Il diradamento è quando i capelli raggiungono le fasi successive del loro ciclo di crescita naturale.

Questa perdita di capelli è spesso temporanea, poiché i capelli ricominceranno a crescere una volta che ricominceranno nella fase anagen.

Diversi eventi noti possono innescare un eccessivo diradamento nei capelli sani. Essi includono:

  • Periodi prolungati di stress
  • Cambiamenti ormonali nel corpo, inclusa la menopausa
  • Gravidanza e parto
  • Una condizione di salute di base
  • Improvvisa perdita di peso
  • Recupero dopo un’operazione o uno spavento per la salute
  • Acconciature estreme, comprese acconciature strette come treccine e trecce strette.

Una volta ridotto lo stress e regolati i livelli ormonali, la caduta eccessiva dovrebbe cessare e dovrebbe tornare la normale crescita dei capelli.

Questo potrebbe richiedere da sei a nove mesi. Detto questo, se i capelli non si riprendono, i follicoli potrebbero non essere in grado di produrre nuove ciocche e potresti sviluppare una stempiatura o addirittura una perdita permanente dei capelli.

Quanto è troppo?

In primo luogo, è inevitabile perdere una certa quantità di capelli ogni giorno. Ricorda, la normale caduta dei capelli varia da 50 a 100 ciocche al giorno.

Se sei preoccupato per il tasso di capelli che stai perdendo, puoi condurre un semplice test di trazione per determinare la salute dei capelli.

Lava e asciuga i capelli e fai scorrere le mani su una piccola area. Tira delicatamente ed esamina quante ciocche di capelli sono state strappate.

Più di tre capelli indicano che potresti soffrire di qualche forma di perdita di capelli attiva e dovresti contattare il tuo dermatologo o medico per una diagnosi formale per affrontare le tue preoccupazioni.

Come fermare la caduta dei capelli

Il modo migliore per fermare l’ulteriore sviluppo della caduta dei capelli è prenotare un consulto con un dermatologo qualificato.

Esaminerà attentamente il cuoio capelluto e i capelli per diagnosticare le probabili cause della tua condizione, incluso se soffri di diradamento di capelli, caduta o una combinazione di entrambi.

Può quindi consigliare la migliore terapia d’azione, trattamento per capelli o farmaci.

Riceverai anche consigli essenziali per migliorare la condizione e la qualità dei tuoi capelli, inclusi modi semplici per proteggere i capelli ed evitare traumi inutili al cuoio capelluto.

Conclusione

Quando i capelli cadono, può essere angosciante. Ma è importante ricordare che fa parte della vita di tutti e spesso è solo temporaneo.

Soprattutto quando si verificano livelli di stress elevato, malattie o semplicemente si invecchia, potremmo trovare ogni mattina un aumento delle ciocche di capelli sui nostri cuscini.

Quindi quando dovresti essere preoccupato per la caduta dei capelli?

Come abbiamo discusso, perdere più di 100 ciocche al giorno è generalmente la soglia di preoccupazione.

Inoltre, se vedi punti calvi o capelli radi che si diffondono rapidamente, dovresti contattare il tuo medico o specialista per la cura dei capelli per un consulto.

FAQ

Perdere 300 capelli al giorno è normale?

Il tasso medio di perdita di capelli è di 50-100 ciocche al giorno. Più di questo può essere un segno che i tuoi capelli stanno soffrendo.

Quanti nuovi capelli crescono in un giorno?

I capelli crescono lentamente, in media, a circa sei pollici all’anno. Per fortuna, i capelli del tuo corpo si trovano in diverse fasi del ciclo di crescita, quindi la perdita di ciocche ogni giorno non dovrebbe essere troppo evidente.

Perché i miei capelli cadono quando ci passo le dita?

È perfettamente normale perdere qualche ciocca vagante quando si passano le dita o un pettine tra i capelli. Ma se noti un aumento dei capelli che vengono strappati anche quando sei gentile, questo può essere motivo di preoccupazione che dovresti controllare.

HairPalace si basa su fonti accademiche, compresi gli articoli peer-reviewed, nonché sulle pubblicazioni di associazioni mediche e di istituzioni accademiche e di ricerca. Seguiamo rigide linee guida per la raccolta delle informazioni ed evitiamo riferimenti terziari. Per avere ulteriori informazioni su come manteniamo i nostri contenuti aggiornati e precisi, leggi la nostra politica editoriale.