Un cambiamento incredibile con 6000 capelli – Il trapianto di capelli di Davide

toby prima e dopo il trapianto di capelli

Subito dopo l’intervento, è evidente se qualcuno ha subito un trapianto dei capelli, eppure il risultato non è immediatamente visibile.

I pazienti devono aspettare mesi per vedere l’effetto completo e riscontrare un cambiamento graduale.

Davide, di Birmingham, si è sottoposto all’intervento qui all’HairPalace nel dicembre 2018, pertanto i capelli trapiantati sono ormai completamente cresciuti.

Nella sezione odierna daremo uno sguardo all’intero processo tramite il suo esempio.

L’esame

I pazienti hanno due opzioni per ricevere dalla nostra clinica un piano di trattamento personalizzato e un preventivo.

In base alle foto, possiamo stimare il numero di capelli necessari per l’intervento.

Inoltre, eseguiamo esami personalizzati anche in Italia, nel Regno Unito e in Francia.

Davide ha deciso di incontrarci per una consulenza a Birmingham il 14 agosto 2018.

L’area al centro della sua preoccupazione era la parte anteriore della testa. Infatti, l’attaccatura dei capelli si era ritirata verso le tempie ed aveva perso densità anche nella parte centrale anteriore:

L'attaccatura dei capelli e la zona frontale di Toby al momento della consulenza
L’attaccatura dei capelli e la zona frontale di Davide al momento della consulenza

La sua corona ha cominciato ad assottigliarsi, ma non ha permesso l’impianto di un numero significativo di capelli.

Il medico ha stabilito che la sua area donatrice era idonea per l’estrazione.

Abbiamo consigliato a Davide l’impianto di 5000/6000 capelli: con questa quantità potevamo ricostruire l’attaccatura dei capelli che desiderava e potevamo anche impiantare un numero inferiore di capelli sulla corona.

Vorresti ricevere un piano di trattamento specifico per le tue esigenze?

Richiedi un preventivo!

L’intervento FUE2

Il 14 e 15 dicembre 2018 abbiamo effettuato il trapianto di capelli con la tecnica FUE2 SafeSystem.

In totale sono stati trapiantati 6386 capelli, di cui 5886 sulla parte anteriore e 500 sulla corona, così come previsto.

Il giorno dell’intervento si divide in due parti distinte. Dopo aver intorpidito l’area donatrice, estraiamo i capelli uno ad uno. La fresa non affilata della FUE2 ci aiuta a stare attenti a non tagliare o a danneggiare le radici.

Dopo la pausa pranzo passiamo all’impianto. Per prima cosa definiamo l’area ricevente, poi facciamo le iniezioni di lidocaina e iniziamo ad impiantare i capelli.

Il trapianto di 6300 capelli richiede due giornate, con 6-8 ore di procedura per ogni giorno.

I controlli

I capelli appena trapiantati sono sensibili e quando i pazienti tornano a casa dopo l’intervento, devono seguire delle rigorose istruzioni come cure post-operatorie.

Per verificare che tutto vada bene e che i pazienti raggiungano i risultati attesi, monitoriamo i loro progressi.

Durante il periodo post-operatorio sono previsti sei controlli: valutiamo la condizione a 1, 2 e 3 settimane e poi a 3, 6 e 12 mesi dopo l’intervento.

Se abbiamo delle consulenze al momento giusto, i pazienti possono partecipare ai controlli di persona. L’altra opzione è quella di inviarci delle foto.

Naturalmente, siamo disponibili anche oltre quelli che sono i controlli obbligatori: se hanno domande o dubbi, i pazienti possono mettersi facilmente in contatto con noi in qualsiasi momento.

2 giorni dopo l’intervento

Solo 48 ore dopo il trapianto dei capelli l’area ricevente è chiaramente definita.

Nella foto sottostante possiamo anche notare un po’ di gonfiore attorno agli occhi :

Condizione 2 giorni dopo l'intervento
Condizione 2 giorni dopo l’intervento

Durante l’intervento utilizziamo le iniezioni di lidocaina per intorpidire il cuoio capelluto ed eseguire la procedura senza dolore.

La forza di gravità fa sì che la lidocaina si sposti verso il basso, gonfiando la fronte e, potenzialmente, la zona degli occhi nei primi giorni successivi all’intervento.

Sebbene tale gonfiore sia innocuo e scompaia da solo, può comprensibilmente causare disagio.

Consigliamo ai pazienti di aumentare l’assunzione di acqua e di massaggiare frequentemente la fronte per ridurre al minimo il gonfiore. Se necessario, è possibile assumere anche compresse di steroidi per prevenire il turgore. 

7 giorni dopo l’intervento

Una settimana dopo il trapianto dei capelli i pazienti devono iniziare ad immergere le croste nell’acqua potabile di rubinetto.

L’ammollo completo ed il delicato massaggio devono essere ripetuti quotidianamente, in modo che le croste scompaiano gradualmente.

Nella foto sottostante possiamo vedere che Davide ha già fatto il primo lavaggio. Rispetto alla foto scattata 2 giorni dopo l’intervento, il cuoio capelluto è molto più pulito e non c’è traccia di gonfiore:

L' area ricevente 1 settimana dopo l'intervento
L’ area ricevente 1 settimana dopo l’intervento

21 giorni dopo l’intervento

Entro la fine della terza settimana il cuoio capelluto è privo di croste.

Come possiamo vedere nella foto, il rossore potrebbe essere ancora visibile: con la pelle sensibile possono essere necessarie alcune settimane perché svanisca completamente.

 L'area impiantata di Toby 3 settimane dopo la procedura
 L’area impiantata di Davide 3 settimane dopo la procedura

Qua e là possiamo anche vedere pochi capelli mancanti.

A questo punto della procedura è perfettamente normale: i capelli cominciano a cadere verso la fine della terza settimana post-operatoria. 

3 e 6 mesi dopo l’intervento

I capelli trapiantati cadono entro la fine del terzo mese post-operatorio.

Le radici entrano in un periodo dormiente prima che inizino a far crescere i nuovi capelli. Poiché questo processo avviene gradualmente, di solito all’atto del controllo possiamo rilevare la prima crescita nell’area ricevente.

Il progresso dipende fortemente dalle qualità soggettive. Perciò, vedere un po’ più di capelli oppure nessuna crescita a 3 mesi dall’intervento non è indice di un problema.

I nuovi capelli comincino a crescere in maniera considerevole attorno al quarto mese post-operatorio. Noi valutiamo il miglioramento a 6 mesi.

Dopo i suoi 6 mesi di controllo, Davide ha già riscontrato un’eccellente ricrescita.

Dai un’occhiata a quanto sono cambiati l’attaccatura dei capelli e la fronte nei 3 mesi intercorsi tra i suoi controlli:

3 mesi dopo l'intervento
3 mesi dopo l’intervento
6 mesi dopo l'intervento
6 mesi dopo l’intervento

1 anno dopo l’intervento

Dopo l’intervento, ci vogliono 12-15 mesi perché tutti i capelli trapiantati crescano.

Anche in questo caso ci sono differenze soggettive, ma, all’ultimo controllo, di solito vediamo il risultato finale.

Per il suo controllo ad 1 anno, Davide è tornato nel nostro ufficio di Birmingham il 25 febbraio 2020.

Al momento dell’esame abbiamo appreso che Davide è soddisfatto del risultato. Potremmo anche affermare che i capelli sono cresciuti nel numero previsto, donado una densità ottimale alla parte anteriore.

Di seguito puoi dare un’occhiata al cambiamento che Davide ha subito con il suo trapianto di capelli:

toby prima e dopo il trapianto di capelli
toby prima e dopo il trapianto di capelli

Vorresti ripristinare l’attaccatura dei capelli e ritrovarne la densità?

Contattaci per una soluzione personalizzata al numero +44 20 7131 0229, oppure su info@hairpalace.it!