Perché le infezioni del cuoio capelluto provocano la caduta dei capelli?

Diverse infezioni del cuoio capelluto possono portare alla caduta dei capelli.

Il grado di caduta varia da un tipo di infezione all’ altro, ma alcuni trattamenti possono aiutare a prevenire o a controllare il fenomeno.

In questa sezione esaminiamo:

  • Cosa sono le infezioni del cuoio capelluto?
  • Perché le infezioni del cuoio capelluto provocano la caduta dei capelli
  • Quali alternative hai se sei affetto dalla caduta dei capelli correlata alle infezioni del cuoio capelluto?

Cosa sono infezioni del cuoio capelluto?

Quando i batteri o i funghi penetrano nel cuoio capelluto attraverso la cute danneggiata (un taglio, un eczema, ecc.) o tramite i follicoli piliferi, possono causare un’infezione.

E’ noto che le seguenti infezioni del cuoio capelluto causano la caduta dei capelli:

Follicolite

La follicolite è un’infiammazione dei follicoli piliferi che, nelle aree colpite, assomiglia all’acne.

Viene provocata dai funghi o dai batteri dello stafilococco e causa la caduta dei capelli (sebbene i capelli potrebbero essere ancora presenti durante l’esordio dell’infezione).

Per la follicolite ci sono numerosi trattamenti, comprese le soluzioni antibiotiche topiche come la neomicina e la bacitracina.

Tigna

La tigna è particolarmente comune nei bambini e passa facilmente da un soggetto all’altro.

Questa infezione fungina può formarsi in qualsiasi area, compreso il cuoio capelluto, e rende peli e capelli così fragili da staccarsi facilmente.

Nelle aree colpite dalla tigna possono svilupparsi delle chiazze calve.

I funghi responsabili possono nascondersi nel suolo o sugli animali e possono passare tramite il contatto con le superfici o con la pelle.

La tigna può essere diagnosticata con facilità: appare come una macchia circolare dal contorno rosso.

La pelle attorno alla macchia e quella al suo interno può essere infiammata e pruriginosa, può avere delle vesciche o può trasudare.

Piedra

La piedra è causata da un fungo che provoca la formazione di noduli duri sui capelli, lasciandoli incredibilmente deboli e fragili.

La perdita di peli e capelli può verificarsi sul cuoio capelluto o su altre aree del corpo come i genitali.

La piedra può essere rimossa radendo i capelli colpiti, sebbene si possano applicare anche trattamenti antifungini (ad esempio, la terbinafina o il ketoconazolo).

Dermatite seborroica

Questa condizione della pelle può interessare il cuoio capelluto o altre aree.

Può lasciare la pelle squamosa, grassa e pruriginosa, comportando la caduta dei capelli.

Non si sa molto sulla dermatite seborroica, anche se sembra esserci una sua correlazione con i geni caucasici.

Anche se non esiste una cura diretta per questa condizione, è possibile utilizzare dei farmaci per controllarla.

Gli shampoo antiforfora, ad esempio, possono funzionare bene, ma chiunque sia colpito dalla dermatite seborroica dovrebbe prima parlarne con il proprio medico di base.

Psoriasi del cuoio capelluto

La psoriasi lascia la pelle pruriginosa e squamosa sul cuoio capelluto o in altre parti del corpo.

Se le persone affette si graffiano nelle aree infette, possono causare cicatrici ed impedire a peli e capelli di crescere.

Per trattare la psoriasi del cuoio capelluto si possono consigliare degli shampoo speciali, che di solito contengono acido salicilico o catrame di carbone.

La fototerapia ed altri trattamenti potrebbero rivelarsi utili.

Perché le infezioni del cuoio capelluto provocano la caduta dei capelli

  • La follicolite può distruggere i follicoli piliferi in modo permanente, rendendo impossibile la ricrescita di peli e capelli nelle aree colpite
  • La tigna provoca la caduta di peli e capelli, rendendoli fragili e inclini ad una facile rottura e lasciando zone di pelle glabra
  • La piedra rende i capelli sufficientemente deboli da potersi staccare facilmente, provocandone la caduta in una o più aree del cuoio capelluto
  • La dermatite seborroica porta i follicoli piliferi ad interrompere la crescita dei capelli quando la pelle è infiammata, pertanto, quando i follicoli piliferi entrano nella fase di riposo, si verifica la caduta dei capelli
  • La psoriasi del cuoio capelluto fa sì che la pelle diventi pruriginosa e squamosa, tanto da far cadere i i capelli. Se la pelle viene graffiata, può formarsi il tessuto cicatriziale, che impedisce la futura crescita dei capelli

Anche altre condizioni del cuoio capelluto (varicella, acne, pemfigo) possono portare alla caduta dei capelli.

Se ritieni di avere un’infezione del cuoio capelluto che può causare o meno la caduta dei capelli, contatta appena possibile il tuo medico di base.

Quali alternative hai se sei affetto dalla caduta dei capelli dovuta alle infezioni del cuoio capelluto?

Se ritieni di avere un’infezione del cuoio capelluto, parla con il tuo medico di base.

Lui sarà in grado di consigliarti uno o più trattamenti per alleviare o curare questa condizione.

La chirurgia del trapianto dei capelli può essere una soluzione, se riscontri la caduta dei capelli a causa di un’infezione del cuoio capelluto, o a seconda del tipo di patologia, della sua gravità e di eventuali cambiamenti risultanti sulla pelle colpita.

Per saperne di più sui trapianti di capelli e se sei un candidato idoneo, contatta il nostro team oggi stesso.